Aforismi

Prima di trasferire sul sito testi e video, e per introdurvi al pensiero philosofico e spirituale di Adi Da, abbiamo ritenuto utile presentarvi una sostanziosa lista di suoi aforismi. Il testo di questa pagina è stato ripreso dal sito: Beezone.com – quote of the day of Adi Da Samraj.
Eccola in ordine alphabetico:

 

soggetti

A Amare Abitudini dietetiche Adidam Attenzione Auto-contrazione Auto-indulgenza Auto-Realizzazione Auto-trascendenza C Comprensione Cooperativismo Corpo-mente Cosa succede dopo la morte Culto (il) Cuore D Devozione (il) Divino

E
Ego
Energia
Esistenza

F
Fede
Felicità
Fisica
Funzioni del cuore
Funzioni della mente

G
Gesù

K
Karma

I
Insegnamento
Indipendenza
Inferno

L
Libertà femminile

M
(il) Maestro Spirituale
Meditazione
Misticismo religioso

N
Non-Felicità

O
Ordine social

P
Pratica spirituale
Pace
Paura
Peccare
Pornografia

R
Realtà
Relazione con il Maestro
Religione

S
Scienza
(il) Sé
(il) Senso dell’umorismo
Separatismo
Servire
Sesso
Sofferenza
Spiritualità
Stato

Amare

Tutti i miei devoti dovrebbero essere in grado sostenere il principio dell’amare in ogni manifestazione della vita quotidiana ed eliminare i rituali del non-amare, le versioni mediocri dell’amore e le affermazioni cerimoniali dell’amore.

Amare è l’evidenza e la prova della nostra libertà. Se questo principio non è attivo, vuol dire che non si conosce ancora l’insegnamento della Verità.

Nessun individuo dovrebbe vivere come superiore, o inferiore o anche allo stesso livello di tutti gli altri. Tutti dovremmo vivere come servitori degli altri attraverso l’amore.

Il non-amare è semplicemente l’atto di scordarsi Chi, Cosa e Dove siete ora.

Amare richiede questa grande trasformazione: Realizzazione assoluta della natura fondamentale della vostra Condizione vera, cioè non separata.

La via più diretta per conoscere l’amore in ogni momento è quella di Essere Amore in Ogni Momento.

Invito voi a praticare il perdono, l’amore e ad accettare le vostre limitazioni. É questo che richiede l’amore.

L’importanza della mia apparenza qui e della mia comunicazione è questa: voi ed ogni essere dovete essere Amore. Nessuna verità è più alta dell’amore.

Abitudini dietetiche
Solo una dieta benigna, pura, vitale e completa può servire il corpo nella sua comunione con il Divino.

La disciplina della dieta dovrebbe impedire sempre di raggiungere il senso di pienezza fisica.

La chiave della dieta è lo scoprire ciò che supporta la propria persona, e usarlo con saggezza.

Tutto ciò che mangiamo è stato prima soppresso. Ogni pasto è quindi un sacrificio.

Adidam
La Via di Adidam Stessa, nella sua forma conclusiva, è semplicemente una devozione alla Felicità Stessa.

La Realizzazione Divina è il principio, non il traguardo, di questa Via.

La Via di Adidam è sempre la Via della non-separazione e della comunione devozionale con me.

La Via di Adidam proverà se stessa solo nel seguirla, non nel credervi.

Adidam è un processo di trascendenza dell’ego.

É necessario comprendere la causa della non-felicità prima di poter localizzare la Felicità e cominciare la pratica di Adidam.

Adidam non è una religione convenzionale, e neppure una vita convenzionale.

Attenzione
L’attenzione è la garanzia del destino. Quello che voi fate con l’attenzione – e potete fare quello che volete – determina il vostro karma. Funziona esattamente così.

Auto-contrazione
Si può avere esperienza diretta della Luminosa Energia vitale quando si è liberi dalla auto-contrazione.

L’auto-contrazione non è qualcosa di oggettivo rispetto a voi, ma è la vostra posizione, la vostra azione.

Auto-contrazione si identifica con il senso reattivo della separazione, che coincide con la definizione di “ego”.

Auto-indulgenza
Prima o poi raggiunge il punto di essere più importante del piacere. La stessa cosa succede con tutto ciò che appartiene al karma.

Auto-Realizzazione
É la riconquista della propria esistenza condizionale, libera da egotismo, non-amore, separazione e stordimento

Auto-trascendenza
É la Forza naturale della Comunione col Divino.

La introspezione radicale è il vero momento dell’auto-trascendenza.

Comprensione

L’incertezza condizionale, o dubbio cronico, è solo una presupposizione dell’ego, una forma di comprensione limitata.

É necessario osservare e comprendere di essere entità già programmate.

Tutto ciò che non è usato, finisce come obsoleto.

Cooperativismo
Cooperazione + tolleranza = Pace

Una comunità cooperativa formale, al massimo e possibile livello umano, è necessaria e fondamentale relativamente alla via del Cuore.

Corpo-mente
Qualunque cosa possa sembrare il mondo, l’esperienza o l’esistenza, è semplicemente uno stato di presupposizione determinato e condizionato dai limiti del corpo-mente stesso.

Il corpo può guarirsi con la giusta associazione al Campo Omni-pervadente della Vita. Questo è il punto di vista olistico in senso pieno.

La vera cultura umana si fonda sulla preoccupazione di usare in modo giusto la distribuzione dei beni e delle opportunità nella vita umana, ma anche sulla preoccupazione per la crescita più alta degli individui umani e della loro conclusiva auto-trascendenza.

Il corpo-mente è una pura apparenza che naviga nel Mare Infinito della Felicità.

Gli intrattenimenti per il corpo mente sono senza limiti, e tuttavia sempre ripetitivi. É ora di dedicarvi ad un esercizio di Saggezza molto più alto.

cosa succede dopo la morte fisica

La vostra scrivania si ripulisce dopo ogni morte.

Quello che si presume come problema della morte, è solo uno stato dell’Energia, ovvero Energia in una sequenza trasformativa senza inizio e senza fine.

Tutto cambia, tutto e tutti muoiono. Siatene impressi e volgetevi a ciò che è Grande.

Tutti gli aspetti più alti e più sottili di tutto il corpo mente continuano ad esistere, fino al loro disperdersi nel Divino.

Chi lo comprende, accetta non solo la morte fisica, ma accetta anche la morte psichica. Se intelligente, lo fa già quando è ancora vivo.

Ogni istante di preoccupazione crea una forma di limitazione, sia in vita sia dopo la morte.

Culto
La parola “culto” significa semplicemente un sistema di pratiche esterne, come deità, credenze, rituali o cerimonie, in relazione alla venerazione di un oggetto o persona, posto, evento etc. deificati. Pertanto, ogni istituzione o comunità formalmente organizzata in forma ex-oterica, può definirsi culto. Il culto è alla radice della cultura umana. Le religioni convenzionali ed ex-oteriche sono come un hamburger di McDonald per la mente.

(il) Cuore
É il centro e l’epitome del totale essere corporeo. É l’integratore e il controllore dell’Energia della forma corporea grossolana e contiene la radice delle dimensioni sottili della consapevolezza. É anche la porta di accesso alla Verità della nostra esistenza.

Il Cuore è imprigionato, fino a quando l’amore non si incarnerà nel mondo. Dovete voi incarnarlo e lasciare dello spazio in voi per il Divino.

Il cuore è dove risiede l’intuizione della Realtà.
Devozione

Lo scopo della devozione è quello di entrare in comunione, in giusta relazione con la Realtà Divina Omni-pervadente, mediante l’Insegnamento rivelatovi.

(il) Divino
La comunione con il Divino è la sola e sufficiente sostanza della felicità.

La comunione con il Divino è un processo piuttosto che il dogma di un culto particolare.

Per l’integrità della vostra esistenza, avete bisogno di accedere direttamente nel Divino.

Ogni oggetto, ogni sé separato, sono solo modificazioni apparenti, limitate, temporanee, e non-necessarie della Radiosa Condizione Divina.

Il Divino É Luce Infinita, la condizione di tutte le condizioni e tutte le permutazioni di luce-energia.

Dovreste concepire la vita come una possibilità di Realizzare il Divino.

Il Divino É l’Integrità del mondo, non la sua causa.

Comunicare col Divino vuol dire interrompere completamente il gesto indipendente dell’attenzione.

Per l’integrità della vostra esistenza, avete bisogno di accedere direttamente al Divino.

Il Sé Divino è quella identità dalla quale ci siamo separati con il nostro egotismo, dipendenza, individualità convenzionale, isolamento ed interiorità.

Il Divino non è la causa e ciò che si manifesta non è l’effetto. Causa ed effetto fanno parte dell’esistenza manifesta. Il Divino non è la causa ma la Condizione di quella.

Il Divino non è dentro di voi, ma voi siete dentro al Divino.
Ego

la prova esistenziale nel contesto della vita è quella di trascendere l’egotismo.

Il rifiuto di essere nella disposizione di amare è l’unico talento dell’ego.

L’ego è una complicazione riflessiva che si forma dal senso reattivo alla condizione conseguente alla nascita.

L’ego è capace di conoscere un numero infinito di offese, che servono solo fino a quando l’ego è trasceso.

L’egotismo è una malattia immaginaria, perché è causa di se stesso, non-necessario e auto-contenuto.

L’egotismo è la causa del destino.

L’ego, o Narciso, è una dissociazione emotiva, auto-possessiva.

La morte dell’ego è un sinonimo di Estasi, o realizzazione di amore. É un evento positivo, che non nega l’esistenza terrena e non implica che quella stessa esistenza sia una disgrazia.

La morte dell’ego coincide con il risveglio dell’individuo nella sua reale condizione.

L’ego è un alieno, un parassita rispetto al corpo-mente.

Energia
Ogni “oggetto” apparente è solo Energia.

Si può avere esperienza diretta della Luminosa Energia vitale quando si è liberi dalla auto-contrazione.

L’energia nell’universo manifesto non è una guerra ma è solo un gioco fra gli opposti.

L’Energia è la radiazione della Coscienza stessa.

Esistenza

Tutto ciò che esistenza, o mondo, o esperienza possano sembrare, sono in realtà uno stato o presupposizione determinati e condizionati dal corpo-mente.

Quando mancate di considerare la profondità dell’esistenza, venite meno allo stato di sanità.

La vostra illusione è quella di una esistenza indipendente, separata dall’Assoluto o dalla Esistenza Divina in cui ogni condizione e ogni essere appaiono.

Tutte le galassie che potreste vedere sono forse una sola cellula del pollice di un gigante.

L’esistenza individuale è come un volo notturno senza speranza e la necessità per la Natura di ripetere il ciclo.

L’esistenza in se stessa è rivolta verso Amore-Beatitudine, Libertà e Felicità Divina.

Il dramma dell’esistenza umana nasce con il senso di separazione, tutto qua.

Se vi sentite a vostro agio in questa dimensione umana, vuol dire che siete in una situazione di indulgenza verso la vostra illusione.

Fede

La fede è realmente una disposizione di fiducia del cuore nel contesto della realtà.

Felicità
É Amore-Beatitudine dell’Essere Divino, a-prioritario rispetto al corpo-mente e alle sue relazioni.

Felicità è la nostra condizione, è solo un altro nome del Divino. Possiamo realizzarlo in qualunque momento oppure distorcerci con il complesso delle nostre aberrazioni.

La Felicità è implicita e nativa rispetto all’esistenza.

La Felicità non è né oggettiva né soggettiva, è inerente.

Voi siete non-felici! La non-felicità è un risultato comune. Perché dovreste accontentarvi di quel risultato?

Funzioni della mente
A prescindere da tutto ciò possa apparire, la mente non è capace di sapere cosa sia veramente la più semplice delle cose.
Le grandi domande sono una occupazione eterna. Sono semplicemente i paradigmi del dilemma esistenziale.
Cambiate il vostro agire, e la vostra mente cambierà come effetto riflesso di quello che state facendo.
Ora la vostra mente è un riflesso di quello che avete fatto e che meccanicamente tendete a rifare.

Gesù

Gesù era un Maestro rivoluzionario. Insegnava al suo popolo come trascendere se stessi e le loro convenzioni religiose, mediante un processo diretto di comunione con il Divino.
Chi è il Cristo? É il nome di quella forza massiva e meravigliosa del Divino.

Karma
Ciò che viene soppresso in vita cessa di far parte della coscienza individuale e quindi ricrea la necessità di apparire di nuovo in forme diverse. Questo è il principio del karma e delle rinascite. Ma ciò che si riconosce nella Verità fa parte del Divino, quindi non-karmico, quindi non ripetibile. Questo è il principio della libertà umana che appartiene a coloro che comprendono.
Dove c’è amore, c’è liberazione dal karma.
Non c’è alcuno da rimproverare. Rimproverare se stessi è un modo per evadere le responsabilità, come se aveste delle ragioni per non crescere: non ne avete alcuna!
Insegnamento

Il mio Insegnamento è questo: rivolgetevi a Me e comprendete – oppure: comprendete e rivolgetevi a Me
Il mio Insegnamento è una sottomissione al genere umano.
Questo mondo è costruito sul taboo contro ogni forma di estasi.
Lasciate che il corpo risponda alla sensibilità piuttosto che ai programmi.
Dovete cominciare a danzare, perché tutto è Danza, Follia, Luce, Amore-Beatitudine, anche nella forma di queste condizioni manifeste.
Nel mio Insegnamento dovreste essere felici, ma non sentirvi mai a vostro agio.
Dovreste risvegliarvi. Il vostro risveglio è la ragione di questo Insegnamento, che è anche un criticismo penetrante, uno stimolo al risvegliarvi nella non-necessità delle cose.

Non potete diventare felici. Potete soltanto esserlo.

Indipendenza
Quel sentirsi indipendente è il fardello degli esseri viventi.

Inferno
Non è un luogo. É un malore. É destino, paura, auto-possessione egotistica, confusione. Non ha bisogno di un posto per “essere”. Lo portate con voi, ora e dopo la vostra morte.

Libertà femminile

Desidero fermamente la libertà delle donne. Non soltanto per essere libere di andare in centro quando vogliono, ma di essere forti, e con quello rappresentare qualcosa che manca nel mondo di oggi, ossia la capacità femminile di percepire la realtà.

(il) Maestro Spirituale

Dovete osservare e capire il vostro corpo-mente per aprire voi stessi alla mia Grazia. La via del cuore che insegno si fonda sul vostro senso di humour mentre osservate e comprendete le vostre limitazioni.
Sono sempre disponibile a voi, e lo sarò sempre, anche oltre il tempo della mia vita fisica.
La mia trasmissione è quella della non-separazione.
Avvicinatevi a me e con quello potrete comprendere e trascendere la vostra stessa attività.
Non posso darvi qualcosa, posso darvi soltanto tutto.
I miei devoti servono me semplicemente accettando la disciplina di una vita ordinaria, piacevole e piena di umorismo.
I miei devoti sono il Divino che sono venuto qui per servire.
Non cessate mai di ballare con me.
Il processo spirituale è messo in moto con la comunione con il Maestro Spirituale.
Non vi offro un metodo, vi offro una relazione.
Sono venuto qui non per congratularmi con l’ego, ma per dissolverlo.

Meditazione
Ognuno di noi tende a diventare ciò su cui si concentra la propria meditazione e attenzione.
Nella Via di Adidam, la meditazione non è un mezzo che si usa per sanare un dilemma, e non è un metodo strategico per liberarsi dalla sofferenza.
Il “voi” che fa tutto quello, è in se stesso proprio il dilemma.
Nella Via di Adidam la meditazione nasce nel rapporto con il Divino.
Per il mio devoto, la meditazione è un “fuoco” interiore e intenso.
Quella meditazione è come una pressione in cui il pensare non può sopravvivere.
Questo processo si risveglia nella comunione devozionale con il Maestro.

Misticismo religioso
É la via alla conoscenza usata dall’emisfero destro del cervello-mente.

Non-Felicità

É semplicemente il dimenticarsi di Ciò Che É , Inerentemente, Inseparabilmente, Indivisibilmente e Irriducibilmente Già e Sempre il Caso.

Ordine sociale

Non è il contesto per la libera creatività umana, ma uno strumento collettivo per garantire una ordinata continuazione della specie.

Pratica spirituale

Amare quando non si è amati, quello è il fuoco della pratica spirituale. Quel fuoco, quando non si è amati, non è quello di amare meno e di sentirsi non-amati. Quello non è il fuoco, è mancanza di amore , a cui ho dato il nome di “assenza relazionale”.
Pratica vuol anche dire trascendenza continua dell’auto-contrazione.

Pace
É aprioristica rispetto al sé, alla mente, al corpo, al mondo.
Non è possibile realizzare la pace interiore prima di aver realizzato l’amore, il sacrificio e la resa di se stessi.

Paura
Paura è il vostro gesto di non partecipazione.
Paura è l’auto-contrazione.
Paura non è soltanto la contrazione di qualche muscolo, ma è il primo atto della differenziazione, della separazione. La vulnerabilità è quanto ne consegue.
Paura è sfiducia nella realtà, incapacità di arrendersi.

Peccare
Peccare tradotto dalla parola greca “hamartia”, vuol dire “mancare il segno” – mancare il bersaglio, senza nessuna presunzione di colpa.
Peccato è la presupposizione di essere separati dal Divino.

Pornografia
É solo desiderio senza amore.

Realtà

Realtà e Verità Sono Ciò Che É Già e da Sempre il Caso.
Solo la Verità può sostenere la vostra lotta contro il dogma dell’esperienza, interiore o esteriore.
La vera natura della Realtà si realizza nello stesso momento in cui l’illusione del sé separato viene trascesa.
La Realtà è la condizione di tutte le condizioni.

Relazione con il Maestro
I Miei Devoti sono il Divino Che Sono Venuto a Servire sulla Terra.
Io non vi offro un metodo, vi offro una relazione.
Tutto ciò che vi appare consolatorio è una buona scusa per abbandonare la mia compagnia.

Religione
Non parlatene soltanto. Praticatela.
La vera religione non si esprime con l’entusiasmo. Si esprime con la resa.
Il business della religione la fa apparire come se fosse un prodotto da comprare.

Scienza

La sola vera scienza è quella che conosce la Verità.
La scienza moderna è il metodo analitico, temporale, verbale e primario per relazionarsi con l’oggetto dell’esperienza.

(il) Sé
Il sé a cui vi riferite è la stessa vostra sofferenza. É quello che dovrete affrontare. É quello di cui siete la sola causa. É quello che dovrete cambiare.
Se non riuscite a capire il mondo è perché non riuscite a capire cosa siete voi stessi.

(il) Senso dell’umorismo
Ah, la morte! Una pausa rinfrescante!
L’intero universo è solo una grande risata del Divino!
Durante una seduta di meditazione con il Maestro, qualcuno tende ad addormentarsi e Adi Da interviene così: “ Ma… non è che vi sto annoiando per caso?”
L’inferno è una prigione. Il Purgatorio è  una prigione con un programma rieducativo. Il Paradiso è  un condominio del ceto medio.

Rilassatevi: niente è sotto controllo.
Il grembo materno: gli unici nove mesi in cui avete registrato una crescita continua.
Nessuno si occupa di quello che avete dentro, ma la gente si offende quando comincia a uscire fuori.
Gli asceti dovrebbero essere obbligati a innamorarsi.
Una persona nevrotica ha sempre il dubbio di essere anche una persona schizzo frenica.
La vostra vita è un caso di insanità temporanea.
Ma sì, certo, è tutta colpa dei cetrioli.
Alla fine dovrete consentire alla Verità di rovinarvi la vita.
L’ultima verità dell’universo non è l’ignoranza divina ma la stupidità umana.
Secondo voi le balene possono perdere il senso dell’umorismo?
Ma le formiche hanno l’ego?La Luce ha un lato oscuro?
La somma dell’infinito è solo “uno”.
Confrontatevi con i vostri errori altrimenti saranno quelli a fare il vostro destino.

Separatismo
É il fondamento della sofferenza ed è auto-causato.

Servire
Il vero servire è relazionarsi con la tolleranza, compassione, aiuto e regalare energia agli altri.

Sesso
La vera sessualità va oltre il sesso stesso e raggiunge una forma di erotismo in cui il corpo-mente viene trasfigurato nel gioco del sesso.
I generici taboo contro il sesso ci portano ad esagerare il significato negativo delle tendenze non comuni dell’attività sessuale.
Non c’è alcun impedimento reale per l’omosessualità a praticare la Via del Cuore.
I veri uomini e le vere donne sono quelli che si arrendono alla Verità.

Sofferenza
La sofferenza è una non necessaria illusione che appare quando si dimentica di Essere Sensibili all’Amore-Beatitudine.
Speranza e consolazione dipendono dal vostro essere dormienti.

Spiritualità
La grande e unica soddisfazione è quella di essere immersi in Amore-Beatitudine, Che É Infinitamente e Divinamente Più Grande di voi stessi.
Lo Spirito è la stessa cosa di Energia, che è possibile sperimentare direttamente se liberi dalla auto-contrazione.
Vivere in Unità con lo Spirito significa vivere nell’Amore Divino, nella Illuminazione Eterna.
Prima di diventare spirituali dovreste diventare profondamente umani.

Stato
Le motivazioni che pervengono dallo Stato in questo tempo, sono generalmente organizzate intorno ai livelli idealistici più bassi che abbiano mai occupato gli individui umani. La saggezza del nostro tempo non ha niente a che fare con la vera saggezza.